giovedì 28 febbraio 2013

"VISCOTTA STRAZZATI"


Buongiorno a tutti e buona domenica!
Eccomi con una ricettina che mi ricorda tantissimo la mia adorata nonna...volata in cielo troppo presto....molti, molti anni fa, quando avevo solo quattro anni...
Lei adorava questo tipo di biscotti...morbidi morbidi....poichè non riusciva a masticare bene, perciò, amando molto i biscotti, evitava quelli croccanti...
Questa non è una ricetta che mi ha tramandato la mia nonna ma una ricetta che voglio dedicare a lei che, non essendo molto brava in cucina, assaggiava con molto piacere tutto quello che veniva cucinato per lei!
Inoltre,essendo sordomuta, mi ha insegnato con il suo silenzio ricco di parole gridate dal cuore, ad amare e vivere con semplice umiltà...poichè lei era davvero semplicemente umile!!!
Mi manca tantissimo ma il suo ricordo è per me un prezioso gioiello da custodire gelosamente, stando in silenzio, come faceva lei, ma gridando col cuore!
Grazie nonna!

...si tratta di biscottini davvero semplici ma deliziosi!
Per via del modo in cui vengono realizzati li chiamiamo...

"VISCOTTA STRAZZATI"
ovvero
"Biscotti strappati"


Ingredienti:
500g farina "00" (io Molino Chiavazza);
150g zucchero semolato;
1 uovo;
100ml olio di semi;
180ml latte;
10g ammoniaca per dolci

Inoltre:
100g zucchero semolato;
1 cucchiaio di zucchero di canna;
cannella q.b.

Scaldare 150ml di latte e scioglierci l'ammoniaca per dolci


In una ciotola capiente mescolare farina e zucchero semolato


Al centro versarci l'uovo leggermente sbattuto con il latte rimasto e l'olio e mescolare


Infine aggiungere il latte in cui avevamo sciolto l'ammoniaca 


 impastare fino ad ottenere un bel panetto.





Far riposare 10 minuti.
Nel frattempo in un'altra ciotola mescolare zucchero semolato, zucchero di canna e cannella a piacere


Armandosi di forchetta cominciare a "strappare" l'impasto, creando i biscotti!






Quando tutti i biscotti saranno stati strappati dall'impasto passarli nello zucchero che avevamo preparato prima, facendoli roteare nella ciotola




Disporre i biscotti "strazzati" distanziati su due teglie 


Cuocere in forno caldo a 180° per 10-15 minuti

ET VOILÀ
I "VISCOTTA STRAZZATI" sono pronti! 




con questa ricetta partecipo al contest del blog "crema e panna"


Spero vi siano piaciuti!!!
Baciotti!!!


6 commenti:

  1. Interessante questa ricetta, non l'avevo mai sentita. Credo che proverò a farli questi biscotti:)
    Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se li provi fammi sapere!un abbraccio!

      Elimina
  2. Ciao Marilena! Grazie x essere passata da me, sembrano buoni questi biscotti mai visti e sentiti. saranno biscotti di una parte di Sicilia a me sconosciuta!!ahaha
    Ma tu sei giovanissima!!! e fai tante cose buone e prelibate! complimenti.
    Questi li provo e poi ti faccio sapere. I totò sono buoni, provali, nn tene pentirai..
    ciao a presto
    Grazie Dany :-D

    RispondiElimina
  3. Molto bene ti ringrazio e la inserisco subito!
    Vale

    RispondiElimina
  4. Ho provato i tuoi biscotti (con qualche modifica) e sono buonissimi, complimenti! Ne pubblicherò la mia versione sul blog a giorni!

    alesssia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara per averli provati!verrò a curiosare sul tuo blog allora!un abbraccio!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...